Obiettivi

Sostegno a distanza

L’Associazione Il Mantello, in collaborazione e come referente di altre Associazioni e Istituti laici e religiosi, ha attivato dal 1999 il Sostegno a distanza a favore dei bambini che vivono situazioni di grave disagio economico e sociale con lo scopo di sensibilizzare, informare e promuovere lo sviluppo internazionale solidale attraverso il coinvolgimento di tante persone, famiglie, scuole, gruppi che con la loro disponibilità, ed il relativo supporto economico ci aiutano a concretizzare quanto è stato proposto: migliorare le condizioni di vita ed evitare l’abbandono dei bambini del Sud del mondo.

L’iniziativa, anche in questo campo, ha trovato subito la disponibilità entusiastica di molti sostenitori e di tanti volontari che si prodigano per diffondere le proposte di sostegno.

Il Sostegno a distanza è un modo per offrire a bambini e ragazzi in difficoltà la possibilità di crescere ed essere educati senza sradicarli dal loro ambiente naturale, dalla loro gente, rispettando la loro lingua e cultura, è una forma di solidarietà che consiste in un contributo economico stabile e continuativo destinato ad un beneficiario, bambino/a o ragazzo/a, nato in una famiglia da aiutare o che una famiglia non l’ha mai avuta.

E’ un atto di solidarietà nei confronti di minori che vivono in situazioni d’indigenza, atto di solidarietà e non d’assistenza, perché offre a chi si trova in condizioni di disagio la possibilità di riscattarsi autonomamente, utilizzando le proprie risorse, infatti, oltre all’obiettivo di migliorare le condizioni di vita della persona, si pone lo scopo, altrettanto importante, dello sviluppo della persona nell’ambiente sociale e culturale in cui vive. Le donazioni periodiche messe a disposizione dai sostenitori assicurano, ai bambini inseriti nei progetti di aiuto, i servizi necessari garantendone lo sviluppo e l’inserimento sociale attraverso:

- soddisfacimento dei bisogni primari: cibo, vestiti, cure mediche;
- il sostegno ed il proseguimento degli studi;
- l’assistenza psico-sociale;
- l’attività di animazione e aggregazione;
- la formazione professionale.


La collaborazione offerta dall’associazione Il Mantello, a favore dei paesi stranieri in particolari situazioni di privazione sociale ed economica, vuole essere quindi una modalità di cooperazione allo sviluppo di quello Stato, perché l’aiuto che s’intende offrire, tramite canali operativi, entra e s’integra nella realtà del paese destinatario, con la speranza di contribuire al miglioramento sociale dei singoli e della collettività.

L’obiettivo finale è quello di rendere autonomi i beneficiari nel definire e nell’assicurare il proprio sviluppo. In quest’ottica, si pone il “Progetto di Cooperazione allo Sviluppo Internazionale”.

I progetti di sostegno a distanza sono di due tipi:

a) PERSONALIZZATI: con un sostegno personalizzato, sarete abbinati direttamente ad un bambino e riceverete una documentazione iniziale, con una scheda anagrafica ed una foto.

b) COMUNITARI: con il sostegno comunitario, invece, sosterrete una struttura educativa, sociale o sanitaria che ospita diversi bambini, in questo caso come sostenitori sarete abbinati ad un Ospedale pediatrico, una Comunità per il recupero dei disabili, una Casa Famiglia o un Centro di aggregazione giovanile, di cui riceverete una scheda di presentazione con alcune fotografie dei bambini accolti.
Tutti prevedono, in ogni caso, un unico obiettivo: il soddisfacimento dei diritti fondamentali dei bambini.


Come fare per aderire ad un Progetto di Sostegno a Distanza?
Coloro che intendono aderire possono sottoscrivere il proprio impegno compilando la SCHEDA DI ADESIONE in fondo in PDF, scegliendo il tipo di progetto proposto e la modalità di pagamento più confacente alle proprie possibilità economiche. (Il trattamento dei dati personali è effettuato secondo quanto previsto dalla legge n°675/96) .

Gruppi, associazioni, scuole possono aderire all’iniziativa indicando una precisa referenza.

L’associazione una volta ricevuta la scheda di adesione, provvederà a rispedire al sostenitore copia dell’impegno di sostegno ratificata dal Presidente e Legale rappresentante de Il Mantello sig.ra Gerardina Paciello, unitamente alla documentazione di abbinamento.

Una volta avviato un sostegno a distanza, il sostenitore verrà informato sill’evoluzione del progetto ricevendo annualmente notizie aggiornate inviate direttamente dai referenti locali.

Leggi le statistiche??

Tra il bambino e il sostenitore potrà sussistere anche una corrispondenza (scambi di foto, schede informative sui progressi fatti…) per favorire anche un contatto affettivo e culturale.

I referenti locali sono singoli privati, impegnati in una attività di volontariato e Istituzioni religiose o laiche attive in un continuo ed incessante lavoro di sostegno all’infanzia in difficoltà. I versamenti possono essere effettuati mensilmente/semestralmente/annualmente secondo una delle seguenti modalità:

BOLLETTINO Postale sul CCP N. 34534339 oppure BONIFICO Bancario sul c/c presso la Banca della Campania, Agenzia di Mercato San Severino
Codice IBAN N. IT25Z0539276240000000056262
Per tutti l’intestazione è: Associazione Il Mantello via SAN DOMENICO, 1 – 84080 ACQUAMELA DI BARONISSI (SA)
(indicando sempre nella causale di versamento il nome del progetto di sostegno a distanza prescelto)

Per quanto tempo dura?
Il sostegno a distanza non comporta nessun obbligo o vincolo giuridico, di solito l’impegno è annuale, tacitamente rinnovato di anno in anno e dura finché permane lo stato di bisogno del bambino o per la durata del progetto nel quale il bambino è inserito (fatta salva la possibilità di disdetta da parte del sostenitore, che dovrà essere comunicata con un mese di anticipo, per consentire all’associazione di trovare un nuovo sostenitore in grado di prendersi cura del bambino).

IL SOSTEGNO A DISTANZA è FISCALMENTE DEDUCIBILE.
Ricordiamo che i versamenti per l'adozione a distanza sono fiscalmente deducibili in quanto versati ad associazioni ONLUS, organizzazioni non lucrative di utilità sociale e possono quindi essere dedotti dal vostro reddito in questo modo:

- Secondo il Decreto lgs 460/97 e della successiva legge n.80/05 ogni donazione è fiscalmente deducibile dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui; oppure è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato fino ad un massimo di 2.065,83 euro (art. 15, comma I lettera i-bis del D.P.R. 917/86).
- Per fruire dei benefici fiscali concessi dalla legge alle persone fisiche, è necessario conservare la relativa attestazione di donazione, ovvero la ricevuta di versamento nel caso di donazione con bollettino postale, l’estratto conto della banca in caso di bonifico e l’estratto conto della carta di credito emesso dalla società gestore.

Onranze Funebri Pernici